SBK 2018, Gioco al massacro

La Superbike Commission ha ufficializzato il nuovo regolamento con l’introduzione di alcune norme volte a cercare di livellare i valori tra i diversi costruttori
Praticamente non vincerà la migliore moto con il pilota più bravo , ma bensi chi riuscirà a restare indenne ad un regolamento che tende a penalizzare i più bravi con un livellamento verso il basso.


Il concetto stesso di gara viene svilito che definizione è un’evento nel quale due o più persone si misurano tra loro per conseguire una vittoria, un primato cercando di superare, di vincere gli altri , penso solo all’ingegnere che ha passato nottate intere e fare calcoli per cercare quei 1000 giri in più che regalasse più potenza al motore , o al pilota che ha dato l’anima in gara per arrivare a tagliare il traguardo per primo sapendo che questa sua bravura sarà punita. Praticamente un gioco al massacro per distruggere definitivamente un campionato che per anni è stato vivo e combattuto come pochi altri  

Ecco  integrale del comunicato Dorna
La Commissione Superbike composta da Rezsö Bulcsu (direttore del CIM FIM), Takanao Tsubouchi (Rappresentante MSMA), Gregorio Lavilla (WorldSBK Sporting Director), alla presenza di

Paul Duparc (coordinatore FIM CCR), Charles Hennekam (Commissione Tecnica Internazionale

Coordinatore), Daniel Carrera (Direttore esecutivo WorldSBK) e Scott Smart (Direttore Tecnico FIM)

hanno annunciato i cambiamenti per il 2018 MOTUL FIM Superbike World Championship durante una riunione elettronica tenutasi martedì 24 ottobre 2017.

Le norme del 2018 sono state concordate dopo la considerazione di molti aspetti del campionato.

Una analisi dettagliata è stata condotta in collaborazione con squadre, piloti e produttori,

con particolare attenzione alla parità, al controllo dei costi e alla competitività.  Di conseguenza, i principali cambiamenti di questa analisi sono dettagliati nei punti seguenti.

LIMITATORE–  Il sistema di bilanciamento che utilizza gli air restrictors  è stato sostituito con un sistema di limitazione dei giri motore. Il  limite può essere modificato in vari punti durante tutta la stagione e si applica a ciascun singolo produttore.

CONCESSIONI –  Sarà introdotto un sistema di punti di concessione per limitare lo sviluppo del motore delle moto più competitive. In alcune tappe della stagione le squadre che hanno ottenuto meno punti di concessione avranno il permesso di introdurre parti di concessione aggiornate. In qualità di vantaggio secondario, le squadre private avranno accesso alle parti del motore price cup necessari per raggiungere livelli di prestazioni simili alle squadre supportate dalla fabbrica.

PARTI APPROVATE – Nuovi price caup sono stati applicati a telai, sospensioni, motore e altre parti chiave. Si definiranno “parti approvate”. Questo processo garantisce l’accesso e la disponibilità a tutte le parti tutte le squadre insieme a prezzi controllati.

October 26, 2017 at 08:54PMSource: RocketGarage http://ift.tt/opz3Y8

Leave a Reply

Your email address will not be published.